#Berlusconi sembra pronto per un nuovo governo

Ussignur…ci mancherebbe l’ennesimo governo “tecnico”, governo delle ammucchiate dove ognuno può dar colpa all’altro delle proprie malefatte.

#Conte traballa ed il Cavaliere sente già oddore di inciucio? Sempre valide le parole di Cristofaro Sola su l’Opinione (articolo Conte: il destino di un presidente… per caso)

(…) La paura che sta scuotendo il premier italiano deriva dalla possibilità, che si fa strada, di essere lui il capro espiatorio dei tanti errori commessi nella gestione dell’epidemia e sempre lui di essere l’agnello sacrificale che il Partito Democratico, suo “lord protettore”, si prepara a servire sul piatto della salvezza dei posti di potere occupati in questi mesi. Per Nicola Zingaretti e compagni il Governo è un osso ancora troppo polposo perché si possa pensare di mollarlo. Il grido di battaglia della sinistra è: “Rimanere incollati alle poltrone a tutti i costi”. Ma, per come si sono messe le cose nel Paese e in Europa, diventa oggettivamente difficile tenere la posizione di fronte al malcontento montante tra la popolazione (…)

E’ ancora presto per vedere rotolare la testa del monarca…però è ormai certo e bisogna chiedersi non SE ma QUANDO. Giuseppì è un morto che cammina… Giuseppì #staisereno

Articolo: “Berlusconi fiuta la caduta di Conte e un governo istituzionale. Quindi…”