Ancora sullo sciopero dei bancari

Da leggere l’articolo di Fabio Angioletti pubblicato da formiche.

Ecco dunque per cosa hanno scioperato i bancari: non per mera difesa di presunti privilegi di cui negli ultimi trent’anni è stato farcito, strumentalmente, l’immaginario collettivo, ma per lo smantellamento di un sistema clientelare che non ammette critiche o dissensi, che cancella gli incentivi alla professionalità, che mette a repentaglio le opportunità di carriera, che per difendere i propri privilegi non esita ad addebitarne il costo alla società ed a quanti costituiscono la vera spina dorsale delle aziende di credito.

Unicredit, Intesa e Mps, perché i bancari hanno scioperato