Il Piano Marshall ovvero della sconfitta dei sovranisti

Ma pensa te, gli USA nel 47 erano impegniati a combattere il nonno di Salvini…ed io che credevo che gli obiettivi fossero quelli di ricostruire materialmente le zone distrutte dalla guerra e nel contempo quello di rimuovere le barriere commerciali, modernizzare l’industria, migliorare la prosperità europea e  prevenire la diffusione del comunismo. Il Piano Marshall infatti per essere attuato richiedeva una riduzione delle barriere doganali tra gli Stati, una diminuzione di molte normative e l’adozione di procedure commerciali più moderne e veloci. Insomma, gli Usa volevano aiutarci ad aiutare loro stessi creando un sistema capitalista che avrebbe fatto dell’Europa un affidabile partner commerciale a cui vendere i prodotti made in usa.

Business is business.

C’è chi ormai è ossessionato dal sovranismo