Depositi consistenti nella BPVi di Gianni Zonin di altre Bcc cuneesi dopo Bene Banca commissariata da Bankitalia: al riguardo giace in parlamento un’interrogazione di M5S

Sta avendo una certa eco (o eco certa, fate voi) la pubblicazione su VicenzaPiù, oltre che della sua ricostruzione a puntate (a breve la settima) delle vicende della Bene Banca Vagienna,  anche delle puntuali osservazioni del suo ex dg Silvano Trucco, estromesso col suo presidente dalla Bcc cuneese commissariata in “via precauzionale”

[pullquote]Articolo sullo “strano bisogno” di investire milioni di Euro in BPVi e Veneto Banca da parte di alcune BCC cuneesi.[/pullquote]

da Banca d’Italia e pronta, subito dopo e con al vertice il commissario inviato da Bankitalia Giambattista Duso, amministratore delegato della Marzotto Sim, partecipata al 9.8% da… Banca Popolare di Vicenza, a “depositare” buona parte della sua cassa nella BPVi di Gianni Zonin così come avrebbero fatto (perchè? Su sollecitazione di chi?) altre Bcc cuneesi in base alle dichiarazioni riportate nell’articolo di Bonazzi su La Verità a cui Trucco ha fatto riferimento nelle suddette osservazioni. …continua qui