L’Islanda fuori dell’Ue vuole rinegoziare i debiti con le banche con la minaccia di non pagare

Il premier islandese Sigmundur David Gunnlaugsson:

“L’eurozona non ha imparato niente dalla bancarotta della banche islandesi del 2008. Le banche della zona euro stanno ancora funzionando con le stesse regole che hanno portato le banche islandesi al collasso. Per questo non siamo più interessati ad entrare nell’Unione e neanche nell’euro”.

Qui per leggere l’intero articolo

(Immagine: Cogitoergo.it)