L’ex politico nigeriano, la moglie di Blair e una banca privata ticinese

LONDRA – Un ex politico nigeriano, un’azienda petrolifera africana quotata in borsa, la moglie di Tony Blair e una banca privata ticinese sono le parti coinvolte in un caso giudiziario londinese.

James Ibori, l’ex premier dello stato nigeriano di Delta, è stato condannato nel febbraio del 2012 a 13 anni di prigione nel Regno Unito. Nei confronti del 55enne, che ha ricoperto diversi incarichi politici dal 1999 al 2007, sono stati riconosciuti, in almeno 10 casi, frode e riciclaggio di denaro sporco per una somma totale di 79,5 milioni di dollari. … continua a leggere …

(Immagine: Ilmediterraneo.it)