Lavoratori pagati in bitcoin? No in LEI. E’ il futuro che ci aspetta? Ce lo chiede l’Europa…

(…) Stradella, in provincia di Pavia, dove 70 dipendenti di un colosso internazionale della logistica sono entrati in sciopero a causa del contratto che erano stati obbligati a firmare. Per lavorare erano stati costretti ad accettare l’assunzione in Romania tramite una agenzia interinale romena da cui percepivano lo stipendio in valuta locale (solo 300 euro al mese) nonostante il fatto lavorassero in Italia
La situazione di Stradella ha fatto scoppiare il caso, ma non é la prima volta che le aziende sfruttano le norme europee per pagare meno i dipendenti.(…)

Lavoratori pagati in bitcoin? No in LEI. E’ il futuro che ci aspetta? Ce lo chiede l’Europa…

 

Immagine: Via Giphy