Il bancario del futuo? Un fiscalista

E' quello che chiede la Fiba Cisl per il tramite del suo segretario generale Giulio Romani.

Stiamo rivolgendoci alle principali università, alle principali società di ricerca (»neutrali -sottolinea Romnani- perchè non vogliamo pareri di comodo«) per poter inquadrare bene lo scenario e le prospettive e verificare quali sono le possibilità per rendere questo sistema bancario più utile e più redditivo.

(…)

«Oggi i servizi offerti sono elementari -osserva il leader della Fiba Cisl- sono di fatto gli stessi di 50 anni fa. I più fantasiosi si limitano a vendere un pò di oggetti come elettrodomestici, televisori o tablet. Noi non crediamo che le banche debbano competere su questo, ma sui servizi offerti alla clientela e alle pmi come la consulenza tributaria, amministrativa e fiscale».

Clicca sull'immagine qui sotto per leggere l'intera intervista: