Ecco le associazioni che in #Brianza chiedono la #sanatoria dei #clandestini

Acli, CGIL, Cisl, Caritas… associazioni che coi “migranti” ci fanno business non dicono sì al lavoro stagionale regolare, ma solo alle sanatorie.

Con la scusa del virus e della carenza di manodopera in agricoltura vogliono fare una nuova sanatoria. Inaccettabile. Se mancano le persone per lavorare nei campi è possibile utilizzare i percettori del reddito di cittadinanza, riaprire ai “Buoni lavoro” e aiutare le aziende agricole ad offrire migliori condizioni di lavoro per gli italiani.

Negli elenchi INPS c’è già un bacino di possibile manodopera: sono circa 350mila i lavoratori (di cui 164mila stranieri) che storicamente non riescono a raggiungere le 50 giornate. Si tratta di persone che hanno già prestato la propria opera in agricoltura e che, non avendo trovato altra occupazione, potrebbero lavorare ancora in agricoltura per raggiungere il traguardo di giornate minime per ottenere un primo sussidio al reddito, l’assegno di disoccupazione agricola. (fonte)

I 5 Stelle si dicono contrari alla sanatoria. Ma potrebbero cambiare presto idea se i renziani al Senato non dovessero votare compatti con la maggioranza contro la sfiducia a Bonafede. In tal modo, per gli italiani la sconfitta sarebbe doppia: un pericoloso incompetente resterebbe sulla poltrona di un dicastero delicato come quello della Giustizia; i giallofucsia metterebbero in regola migliaia di inutili clandestini che ci ritroveremo a dover mantenere.

Intanto è iniziata nel centrodestra la raccolta firme per dire no alla proposta di Italia Viva:

FIRMA QUI

Ed in #Brianza che succede? Come detto associazioni, sindacati e movimenti politici di sinistra manco a dirlo si sono subito schierati a favore della sanatoria. In questo momento di difficoltà per gli italiani, questa decisione rappresenta uno schiaffo morale per tutti i nostri connazionali in difficoltà.

L’agricoltura dà lavoro. E la Coldiretti ci ha già detto che gli italiani rispondo a tale domanda. E’ AVVENIRE (e quindi non un quotidiano populista) che conferma questa tendenza (qui il post È l’aratro che traccia il solco, ma è la spada che lo difende. E il vomere e la lama sono entrambi di acciaio temprato come la fede dei nostri cuori.).

Esattamente un anno fa si stimavano, per effetto del decreto Slavini, 18 mila esuberi tra i lavoratori impegnati nei servizi per l’immigrazione, di cui 5 mila già coinvolti dall’avvio delle procedure di licenziamento, su un totale di addetti ai servizi di accoglienza e integrazione pari a circa 40 mila. Ecco la reale esigenza di legalizzare gli irregolari. Business, soldi, money, dinero.

Ecco chi partecipa alla tratta di essere umani, che si rende complice di quelle ONG che operano come taxisti per questo inumano commercio.

L’elenco di chi ha aderito alla campagna pro immigrazione clandestina:

ACLI Milano Monza Brianza – ALISEI  Monza Brianza – AMICI CINEMA ROMA  Seregno – ANED Monza – ANOLF  Monza Brianza Lecco – ANPI  Monza Brianza – ARCI  Monza Brianza –  ARCODONNA  Monza – ASEB ASSOCIAZIONE SENEGALESI della Brianza – ASOCIACIONES DE MIGRANTES DAULENOS Ecuador – ASSOCIAZIONE CONCORDIA HAJJAR NOUR EDDINE di Meda – SCUOTIVENTO Monza – ARCI NOVA  Nova Milanese – ARTICOLO UNO  Monza Brianza – ASSOCIAZIONE BRUCALIFFO Limbiate – ASSOCIAZIONE CULTURALE DEL BANGLADESH (BAYTUN NOOR) Monza – AUSER  Monza Brianza – CARITAS Verano Brianza – CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO Monza Lecco Sondrio – CENTRO ISLAMICO Monza Brianza – CGIL Monza Brianza – CISL Monza Brianza Lecco – CITTA’ PERSONE  Monza –  COLLETTIVO AGITAMENTE  Seregno – DESIO CITTÀ APERTA Desio – DIRITTI INSIEME Monza Brianza – EMERGENCY Monza Brianza – FRIDAY FOR FUTURE  Monza Brianza – GIANNI TARTARI (IRSA-CNR) – GRUPPO DONNE E DIRITTI Vimercate – GRUPPO IMPULSI SOSTENIBILITÀ SOLIDARIETÀ Meda – ITALIA VIVA Monza e Brianza – KATIUSCIA MELATO (PSICOLOGA E PSICOTERAPEUTA) – LAURA MAGGI  (INSEGNANTE EX CCB, AI RICHIEDENTI ASILO) – LEGAMBIENTE Seregno – LEGAMBIENTE Seveso – LE SARDINE  Monza Brianza – LIA FORTI (UNIVERSITÀ DEGLI STUDI INSUBRIA) – LIBERA  Monza Brianza – LIBERE DEMOCRATICHE Monza Brianza – MINHAJ UL QURAN PAKISTANI di Desio – MONZATTIVA  Monza – MUGGIÒ PARTECIPATA  Muggiò – NOVALUNA  Monza – OSSERVATORIO ANTIMAFIE PEPPINO IMPASTATO  Monza Brianza – PARTITO DEMOCRATICO Monza Brianza – POP SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE  Monza – RAGGRUPPAMENTO RTI BONVENA Monza – RAFFAELE MANTEGAZZA (PROF. PEDAGOGIA UNIVERSITA’ BICOCCA) – RETE ASSOCIAZIONI LEGALITÀ E GIUSTIZIA SOCIALE Seregno – SEVESO FUTURA Seveso – SINISTRA E AMBIENTE PER MEDA Meda – STATI GENERALI DELLE DONNE  Monza – TENDA DELLA PACE Bellusco – UN PALCOSCENICO PER I RAGAZZI Bellusco – UN PONTE PER Monza