Detraibilità dei servizi scolastici integrativi (PMI)

Entro il 25 ottobre, chi ha commesso errori nel 730 inviato a luglio può trasmettere una dichiarazione dei redditi integrativa. Approfittando della nuova finestra, è bene enere a mente le ultimissime novità e chiarimenti in materia di agevolazioni fiscali spettanti. Ad esempio, con la Risoluzione n. 68/E/2016 emanata ad agosto, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che possono essere portate in detrazione le spese sostenute per i servizi scolastici integrativi quali l’assistenza al pasto, pre e post-scuola. I costi sostenuti per la frequenza di scuole dell’infanzia, del primo ciclo di istruzione e della scuola secondaria di secondo grado del sistema nazionale di istruzione possono essere detratti dal reddito IRPEF entro il limite annuo di 400 euro per alunno o studente. (…)

 

Detraibilità dei servizi scolastici integrativi