Black Lives Matter: “Noi siamo marxisti indottrinati” – Parte I

  • Black Lives Matter (BLM) è un movimento rivoluzionario marxista finalizzato a trasformare gli Stati Uniti in una distopia comunista. BLM afferma che vuole abolire la famiglia nucleare, la polizia, le prigioni e il capitalismo. I leader del movimento hanno minacciato di “distruggere il sistema” se le loro richieste non saranno soddisfatte. Dispongono anche di milizie addestrate.
  • “Tagliare il budget della LAPD implicherebbe tempi di risposta dilatati alle chiamate al 911, agenti di polizia che chiederanno inutilmente rinforzi, e indagini su stupri, omicidi e aggressioni che non avranno luogo o richiederanno molto tempo per essere avviate, e figuriamoci per essere portate a termine.” – Lega di Protezione della Polizia di Los Angeles, il sindacato di polizia della città.
  • “I bianchi sono così confusi in America. (…) Se oggi esiste un razzismo sistematico, si tratta di un razzismo contro i bianchi, nel senso che ai bianchi viene detto che sono responsabili di tutti i mali del mondo…”. – Carol M. Swain, docente universitaria e membro del comitato consultivo di Black Voices for Trump.
  • “Siamo tutti esseri umani a immagine di Dio. Black Lives Matter e Antifa, e altre organizzazioni simili, non ci aiuteranno a superare il razzismo, il classismo e gli ‘ismi’ che li preoccupano. Ci sono cose che possono essere fatte a favore della comunità nera, ma la più importante è aiutare le persone a comprendere quanto siano importanti i loro atteggiamenti…”. – Carol M. Swain.

Continua a leggere l’articolo