#Banche: da lasciare a casa il 30% dei #bancari?

(…) oltre al problema dei ricavi, vi è un altro tema di estrema rilevanza: la base dei costi delle imprese bancarie italiane è oggi mediamente troppo elevata. Per mantenere un equilibrio di lungo periodo i costi medi del sistema dovrebbero scendere del 30-35 per cento nei prossimi 3-5 anni. Meglio tre, si sottolinea da più parti (…)

(…) Parlare di costi implicitamente significa parlare di posti di lavoro ed il tema è particolarmente scottante in un momento già funestato dalla pandemia. Il confronto tra le parti, l’Abi e i maggiori sindacati del settore, Fabi in testa, è costante sul futuro del settore. E mentre la Banca d’Italia spinge con forza verso la trasformazione digitale delle imprese vigilate, oggi sono le banche light a governare la scena con ottimismo: Finecobank, Banca Mediolanum, Banca Generali, Banca Sella si basano su una struttura di costi che le piattaforme digitali che le sorreggono hanno reso più compatibili con il futuro prossimo, permettendo loro di non incorrere nelle complessità che l’attuale momento di discontinuità impone alle banche di struttura più tradizionale.(…)

Il Roe è nudo. E in banca il 30 per cento dei dipendenti è di troppo