Bancari in sciopero il 30 Gennaio.

Blocco scatti anzianità, TFR….ma è proprio ciò che le Segreterie Nazionali hanno sottoscritto con l’ultimo CCNL.

Toh, Sileoni & Co hanno capito che non si possono spremere sempre e solo i lavoratori?  Speriamo.

Comunque i Sindacati ora tuonano contro ABI,  lanciano anatemi e  chiamano i lavoratori alla mobilitazione (senza peraltro presentare un concreto e coordinato piano d’azione). Ci auguriamo però che il ricatto della cessazione del contratto dal 1° aprile 2015 imposto dall’ABI non fornisca un alibi alle Organizzazioni Sindacali per chiudere il contratto al ribasso.

Ricordiamoci che i Sindacalisti che oggi riempiono le pagine dei quotidiani nazionali con le loro dichiarazioni, sono gli stessi che solo qualche mese fa, una volta concluse le assemblee di approvazione della piattaforma, hanno proposto all’ABI  – e senza ovviamente averla condivisa coi lavoratori – l'idea di un  mega consorzio di categoria. C’è più di un motivo per cui essere seriamente preoccupati…

CONTRATTO BANCARI – Fabi: ecco quanto perde chi lavora in banca con le proposte Abi

Uno studio della Fabi quantifica i sacrifici che le banche chiedono ai lavoratori con il blocco degli scatti d'anzianità e interventi sul tfr: lo sciopero generale nasce da qui – Ma i banchieri obiettano che l'età dell'oro è finita e che molte banche lavorano in perdita – I sacrifici salariali servono a evitare licenziamenti

L'articolo:

CONTRATTO BANCARI – Fabi: ecco quanto perde chi lavora in banca con le proposte Abi